banner
banner

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

tolfa

Traduttore

Non solo Spread

Newsletter

Contatore

Visite agli articoli
14885519

“Vogliamo essere protagonisti del nostro futuro”

PDF Stampa Email

PortaDItaliaStefaniaBentivoglioI sindaci di Tolfa, Santa Marinella e Allumiere aderiscono convintamente alla nuova provincia "Porta d'Italia"

TOLFA - Nel tardo pomeriggio di ieri in Aula Consiliare, importantissimo incontro pubblico alla presenza dei Sindaci di Tolfa, Santa Marinella e Allumiere e del Vice Sindaco di Canale Monterano.

Oggetto del medesimo: l’istituzione della nuova Provincia “Porta d’Italia” includente i Comuni del Litorale laziale da Fiumicino a Montalto di Castro e altri all’interno di quest’ultimo.

Stefania Bentivoglio: <<Un percorso in itinere, per alcuni versi intrapreso nel 2023 con la creazione della DMO interessante territori affini, di connotazione etrusca e di cui è stata individuata la demarcazione: un’area vasta e complessa, un complesso geografico importante. L’idea nasce per migliorarne le condizioni. Attualmente i rapporti con Città Metropolitana di Roma, che si occupa di ben 120 Comuni, sono difficili anche nel provare a provvedere all’ordinario; l’istituzione suddetta, basata su una forma paritetica delle strutture amministrative, si risolve invece in soli 9. Il che ci farà riferire a un complesso più piccolo, più a nostra misura. Basti pensare alle buone pratiche già attuate tra Fermo e Monza Brianza>>.

Pietro Tidei: <<Un’occasione unica, da non sprecare. Ciò, per il conseguente arrivo di risorse, competenze e deleghe in un territorio avente una funzione turistica strategica datosi che Fiumicino ha il più grande Aeroporto d’Italia mentre Civitavecchia il Porto crocieristico più grande del Mediterraneo. In tal senso abbiamo dunque le aree più dotate e omogenee d’Italia. Questa è la Terra degli Etruschi e con oltre 200.000 abitanti abbiamo tutte le caratteristiche per essere protagonisti del nostro futuro. I processi di sviluppo saranno governati da 9 Sindaci e tale Ente intermedio tra la Regione e i Comuni rappresenterà unitariamente gli stessi. Una volta attuata in Parlamento la modifica alla Riforma Del Rio, grazie ad un protagonismo diffuso avremo la possibilità, nel giro di circa due anni, di incrementare grandemente la nostra economia agricola e marinara. Perché dovremmo dire di no all’istituzione di questa nuova Provincia?>> .

Luigi Landi: <<Allo stato attuale non c’è la giusta attenzione al nostro territorio; in Città Metropolitana la romanità prevale e qui sussistono difficoltà a sciogliere anche le pratiche più piccole. Oggi, con Roma ingessata dalle sue emergenze riferibili a un’area di 8000 chilometri, al territorio stesso non arriva nemmeno un decimo delle risorse complessivamente stanziabili. Con la nuova Provincia i chilometri in cui collocare le medesime sarebbero pochissimi. Abbiamo vocazioni potenzialmente alte; i Monti della Tolfa rappresentano il polmone verde di tutto il Litorale. In tale meccanismo di sussidiarietà e prossimità potremmo porci come il centro ambientale, turistico e culturale del medesimo, grazie a risorse e Istituzioni dirette potendo eleggere i nostri Consiglieri metropolitani. I progetti abbisogneranno così di meno passaggi e saremo noi stessi a determinare i nostri processi di sviluppo. E’ una scommessa istituzionale: gli Enti che vogliono aderire potranno deliberare in proposito nell’ambito dei rispettivi Consigli Comunali; quelli che non si esprimeranno, saranno, qualora in continuità di territorio, comunque assorbiti. Grazie a questa scommessa sul futuro saremo un corpo unico e potremo scolpire i percorsi che vogliamo>>.

Fabrizio Lavini: <<Intervengo anche per conto del mio Sindaco: non è detto che Canale vada appresso al Lago. Di certo, essere inglobato in un contesto senza essermi prima espresso non mi piace tanto. Staremo a vedere>>.

Servizio esclusivo e foto di Pietro Cozzolino

Articolo correlato: https://www.lacivettadicivitavecchia.it/attualita/20298-sara-un-passo-decisivo-nel-futuro-del-territorio         

 

 

Questo sito utilizza cookie per le sue funzionalità; scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie LEGGI INFORMATIVA PRIVACY.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information