Developed in conjunction with Ext-Joom.com

tolfa

Traduttore

Non solo Spread

Newsletter

“Travolgerà d’Arte la città di Tolfa”

PDF Stampa Email

Tutto pronto (novità comprese) per la 15^ edizione del Festival dei record

TOLFA - Tra le novità di TolfArte 2019, un coinvolgimento totale della cittadinanza. Ad ospitare le performance non saranno soltanto le piazze del centro storico ma anche vicoli, terrazze, balconi, negozi, cantine ed abitazioni private

che accoglieranno teatro, improvvisazione e mostre d’Arte figurativa. Nuovo spazio espositivo, il bellissimo Palazzaccio, che sarà inaugurato per l’occasione dopo un intervento di restyling ed ospiterà l’installazione “L’Esercito dell’Arte” ispirata a temi sociali, con la direzione artistica di Simona Sarti e costituita da 13 manichini interattivi creati da altrettanti Artisti. A Palazzo Buttaoni, in mostra Lucrezia Testa Iannilli, Cristiano Quagliozzi, Alessia Bacciardi e Giampaolo Addari. Anche per questa edizione (la 15^), grande spazio alla Street art, con i 2 murales che durante il Festival saranno realizzati da Gianpaolo Flamini. 

Giovedì 1 agosto alle 21.30: il grandioso spettacolo “Osa” dei rinomati acrobati volanti Sonics, che regaleranno al pubblico di TolfArte attimi di pura magia: in Piazza Vittorio Veneto sarà allestita una macchina scenica a forma piramidale, fulcro di strabilianti coreografie ed acrobazie aeree mozzafiato, poetiche e visionarie. Atmosfere fiabesche, costumi, performance di acrobatica visuale a terra e macchine sceniche ideate da Alessandro Pietrolini con la complicità di tutti gli artisti acrobati della Compagnia. 

Venerdì 2 agosto alle ore 18.30: avvio ufficiale del percorso artistico che ogni giorno, fino a notte fonda, travolgerà di arte la Città. Attesissimo, sia il venerdì che il sabato, lo spettacolo di teatro verticale “Wanted” con videoproiezioni e animazioni interattive ispirate al mondo del Fumetto, che trascinerà gli spettatori in un avventuroso viaggio ricco di nonsense e cadute comiche tra videogames vintage, paesaggi mozzafiato e scenari apocalittici. Tra gli altri protagonisti: la band Riserva Moac che ha sfavillato sia sul palco del Primo Maggio che ad Arezzo Wave, l’Istituto Italiano di Cumbia ossia il collettivo All Stars capitanato da Davide Toffolo (della nota band Tre Allegri Ragazzi Morti) in uno spettacolo che farà ballare tutta Tolfa, il musicista Sandro Joyeux che con la sua poetica performance getta un ponte tra canzone francese ed i ritmi del mondo. New entry è la SilviOmbre: una banda di 10 dita che danza nella luce creando infiniti personaggi.

Presente anche quest’anno la delegazioni del Festival Kulturisten della città norvegese Nesodden, da tempo gemellato con TolfArte, che nell’occasione porterà la street band Nesodden Kids Street Band formata da famiglie con bambini. Ospiti della manifestazione anche la delegazione di Artisti ed Istituzioni provenienti dalla città maltese Ghaijnsielem gemellata con Tolfa. Dal venerdì alla domenica, le strade del Centro storico saranno invase da coloratissime street band tra cui i Lestofunky e una “vecchia” e amatissima presenza: la Zastava Orkestar.

Dopo il successo dei precedenti anni, anche per l’edizione 2019 all'interno di TolfArte sarà allestito il Minifestival di Arte di Strada "TolfArte Kids", interamente dedicato al mondo dei bambini: dal venerdì alla domenica la Villa Comunale sarà un mondo incantato rivolto ai più piccoli con diverse attività dalle ore 18.00 alle 23.00, tra cui yoga, arti circensi, improvvisazione teatrale, body percussions, esperimenti scientifici ed informatica. Tra le attrazioni più richieste, il CiclOtto di Michele Fortunato, che ha fatto già sognare i piccoli spettatori di TolfArte con la sua giostra spinta dalla forza delle sue pedalate. Tra le novità: i 4 spettacoli di marionette e burattini provenienti dalla rassegna “Teatrini Viaggianti” organizzata da Arciragazzi-  Comitato di Roma e sostenuta dalla Regione Lazio nell’ambito delle iniziative de ‘L’Estate delle Meraviglie’, la meravigliosa giostra di legno “Trenonave”, l’artista argentino Mariano Gedwillo con lo spettacolo “Cronopio a Secas”, lo Spettacolo di Puppets di Maria Concetta Liotta che racconta le favole di Esopo e di La Fontaine.

Foto gentilmente concessa

Articolo correlato: http://www.lacivettadicivitavecchia.it/tolfa/14468-ampliata-per-qualita-e-quantita

 

 

Questo sito utilizza cookie per le sue funzionalità; scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie LEGGI INFORMATIVA PRIVACY.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information