banner
banner

Developed in conjunction with Ext-Joom.com

spettacoli

Traduttore

Non solo Spread

Newsletter

Contatore

Visite agli articoli
12695968

In scena "La foto del Carabiniere"

PDF Stampa Email

ClaudioBoccacciniAl Nuovo Sala Gassman si ricorda l'eroico sacrificio di Salvo D'Acquisto

CIVITAVECCHIA – In arrivo al Teatro Nuovo Sala Gassman uno spettacolo unico: “La foto del Carabiniere”. Sul palco, un grandissimo interprete e regista - Claudio Boccaccini - racconterà un’esperienza personale in modo coinvolgente e molto emozionante, strappando anche dei sorrisi.

 

“Il 23 settembre del 1943 davanti al mare di Palidoro un vicebrigadiere dei carabinieri, il ventitreenne Salvo D’Acquisto, fu ucciso dalle SS. Il giorno prima, durante un’ispezione, era esplosa una cassa di munizioni uccidendo due soldati tedeschi. Un incidente; ma per i tedeschi l’episodio era da considerarsi un attentato e,come tale, andava vendicato con una rappresaglia. “La foto del Carabiniere” è il ricordo vero di un protagonista della vicenda, il padre dell’autore e interprete, Tarquinio Boccaccini, che quella mattina del ’43 era tra quei ventidue uomini salvati dal gesto dell’eroico carabiniere. Una storia vera ed appassionante che vi farà ridere…..fino alle lacrime! Nell'estate del 1960 Claudio Boccaccini, all'epoca bambino, scopre che il papà Tarquinio conservava gelosamente, e ai suoi occhi misteriosamente, la foto di un giovane in uniforme nella sua patente di guida. Il piccolo ne chiede al padre la ragione e, dopo molte insistenze, riesce a farsi raccontare la storia del giovane carabiniere, Salvo D'Acquisto, della loro amicizia e del suo eroico sacrificio che, nel 1943, salvò la vita di Tarquinio e di altri 21 uomini innocenti. La struttura narrativa ripercorre gli anni di un'Italia ingenua e spensierata, fruga tra i ricordi di una tipica famiglia romana, quella dell'autore, e attraverso una serie di istantanee di “come eravamo” compone un quadro ricco di emozioni, di nostalgia e di aneddoti esilaranti. La forza evocativa del testo è quella dirompente di una storia “vera” lasciata in eredità da un padre e trasformata dal figlio in uno spettacolo teatrale nel quale si ride e ci si commuove con la stessa intensità”.

Appuntamento a Teatro fissato proprio per il 23 settembre (venerdì) alle 21:00. Orario del botteghino: lunedì / venerdì, 17:00 - 20:00. Info al 328 1224154.

 

 

Questo sito utilizza cookie per le sue funzionalità; scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie LEGGI INFORMATIVA PRIVACY.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information