Developed in conjunction with Ext-Joom.com

politica

Traduttore

Non solo Spread

Newsletter

Contatore

Visite agli articoli
11735378

Hcs, "Il Sindaco è un irresponsabile"

PDF Stampa Email

Stefano Giannini-Diego Nunzi-1Bordate dalla Fp Cgil. Quest’oggi l’incontro con il Prefetto

CIVITAVECCHIA - Mentre Tidei preannuncia la propria presenza all’odierno incontro con il Prefetto, il clima teso attorno alla vertenza Hcs sembra stemperarsi affatto. <<Il Primo cittadino la smetta di accusare altri per la sua inefficienza - è l’attacco della Fp Cgil che ne stigmatizza l’atteggiamento <<irresponsabile>> a seguito della manifestazione svoltasi il 14 marzo scorso proprio davanti Palazzo del Pincio.

<<alla quale, nonostante le condizioni atmosferiche avverse, erano presenti oltre 100 lavoratori >>. <<Demonizzare questi ultimi per poi affondarli - continua la nota a firma del Segretario Roma Nord, Diego Nunzi - è davvero da irresponsabili ed è una prassi ben nota, per sua stessa ammissione, al Sindaco medesimo. È noto che, almeno per quanto attiene alla Sot “Città Pulita”, la Fp Cgil ha sempre evidenziato la presenza di due diversi problemi che ne vanificano l’efficacia e l’efficienza delle prestazioni: da una parte, il problema del debito e costo del personale; dall’altra, un’organizzazione approssimativa dei servizi non rispondente alle reali esigenze della città. Vano è risultato ad oggi ogni nostro appello a ridefinire l’organizzazione del lavoro, rivendicato dalla scrivente ad ogni incontro. È irresponsabile - ribadisce - rinunciare al risparmio derivante da una organizzazione del lavoro, così come lo è usare i risparmi derivanti dalla Cassa integrazione per sole finalità di risparmio. Ricordiamo infatti che anche la Cassa integrazione si paga con risorse pubbliche, tasse dei cittadini, e che se non è legata ad un piano di rilancio reale è solo un ulteriore cattivo utilizzo di soldi degli stessi. Civitavecchia era sporca prima e lo è adesso ed è sotto gli occhi di tutti - sentanzia poi - Quelli che il Sindaco etichetta come fannulloni, rischiano ogni giorno con la propria pelle per svolgere il proprio lavoro con mezzi scadenti, spesso non in regola con le normative in materia di sicurezza sul lavoro. I fannulloni, quindi, sono da ricercare altrove. E invece vengono attribuiti ai lavoratori tutti i mali del momento, dalle irruzioni nel Comune di notte e via dicendo. Ecco, se i cittadini devono vedersi aumentare la Tia per questo, beh, allora hanno ragione di essere arrabbiati. La smetta quindi di lanciare strali e accuse contro lavoratori e Sindacati.  Da politico navigato quale è - concludono dalla Sigla - sa benissimo che non è avvelenando il clima che si esce da simili situazioni e che è necessario invece ricercare un clima di massima coesione con le parti sociali per sviluppare soluzioni che garantiscano l’erogazione all’altezza dei costi pagati dalla cittadinanza>>.

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie per le sue funzionalità; scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie LEGGI INFORMATIVA PRIVACY.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information