Developed in conjunction with Ext-Joom.com

cultura

Traduttore

Non solo Spread

Newsletter

Contatore

Visite agli articoli
10840356

"Siamo esseri emotivi"

PDF Stampa Email

Marta Lock Ombretta Del Monte 1Del Monte intervista Lock, con la partecipazione diretta del pubblico

CIVITAVECCHIA - <<Siamo esseri emotivi, noi siamo tutti emozione.>> Questa la chiave di lettura di "Ricomincia da te", saggio per vincere le emozioni, a firma di Marta Lock. La scrittrice è stata ospite del Comitato Permanente dei

Festeggiamenti di Santa Fermina, ieri pomeriggio presso la Sala Giovanni Paolo II, per la presentazione della sua opera. Ad apertura e chiusura, intrattenimento musicale a cura del trio rosa: Erika Spargoli (voce), Federica Sanzolini (chitarra) e Francesca Spada (violino). Fulcro dell'evento, l'intervista della Presidente del Comitato, Ombretta Del Monte, come in un format, con la partecipazione diretta del pubblico ad interventi e commenti sugli argomenti che, di volta in volta, venivano affrontati.

Com'è iniziata questa passione?

<<E' iniziato tutto un po’ per scherzo. Si tratta di pensieri ampliati ed approfonditi, poi mi sono resa conto che le persone aspettavano il "pensiero della sera". Emozioni a 360°; siamo esseri emotivi, noi siamo tutti emozione. Libero emozioni che trovano riscontro in chi li legge. Attraverso le domande stimolo le persone a trovare delle risposte.>>

Qual'è il punto di vista di "Ricomincia da te"?

<<Lasciai Terni per essere con me stessa. Effettuai dei viaggi, prima a Djerba, poi in Messico, a Cuba ed entrai in contatto con mondi diversi. In queste circostanze ti trovi a metterti in discussione ed entrare in contatto con le tue incertezze e paure, al fine di capire il prossimo.>>

Più importante porsi delle domande, quali sono le domande che ti sei fatta?

<<Che cosa voleva dire o fare davvero? Le persone si mascherano dietro ad atteggiamenti. Io magari l'ho recepito in un modo; ma cosa intendeva veramente? Quando si raggiunge la consapevolezza, non vi è più la necessità di difendersi. Se io non supero i miei blocchi, rischio di rinunciare ad un'emozione per paura. Noi siamo emozione.>>

Nell'educazione si dà maggior importanza all'aspetto materiale, facendo capire ai propri figli valori quali la costruzione di una famiglia basata su uomo e donna.

<<Gli anglosassoni sono aperti più alla positività. Il fallimento fa parte della vita, quindi bisogna aiutare i figli ad accettarsi e far accettare anche i no. Se non cadi non capirai la bellezza di rialzarti; è un modo per misurarsi con sé stessi.>>

Quali sono i pensieri più frequenti nelle generazioni di oggi?

 <<Il mio è un pubblico ampio. In linea generale, vuol sentire parlare di sentimenti, per sentirsi più coinvolto con frasi che toccano vari meandri, allontanando così la solitudine.>>

Per quale motivo tra i giovani vi è un aumento delle malattie nervose e psicosomatiche?

 <<Spesso dietro a questo, si nasconde il bisogno di trovare una persona che li prenda per mano e li aiuti ad entrare nelle proprie profondità.>>

Cosa significa essere scrittori?

<<Guardarsi intorno, capire l'altro e stare a contatto con le persone. Oggi siamo più Social; se la Rete viene utilizzata bene è un ottimo strumento.>>

Qual'è la molla per scrivere?

<<Ho scritto otto libri in cinque anni e due romanzi inediti da pubblicare. Scrivo sempre, non riesco ad immaginarmi senza la possibilità di scrivere.>>

Servizio esclusivo e foto di Sara Fresi

 

 

Questo sito utilizza cookie per le sue funzionalità; scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie LEGGI INFORMATIVA PRIVACY.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information